Vincitori 2013

I VINCITORI

VINCITORE DEL “CERVO D’ORO”
PER LA PRIMA EDIZIONE DEL CERVIGNANO FILM FESTIVAL

Vince la prima edizione del Cervignano Film Festival e si aggiudica il prestigioso “Cervo d’oro” il mockumentary di Daniele Atzeni “I morti di Alos”.
La giuria, presieduta dalla filmaker friulana Stefania Rota, affiancata dal professor Leonardo Quaresima dell’Università di Udine e da Piero Colussi di Cinemazero di Pordenone, così motiva le ragioni del Premio:

“Per l’originalità nella trasposizione narrativa di materiale di repertorio e per la grande sensibilità nei confronti della realtà sociale sarda, in una messa in scena che, attraverso i codici della fantascienza apocalittica e l’utilizzo molto avvertito dell’opera di un maestro del cinema etnografico italiano come Fiorenzo Serra, riesce a innescare una formidabile riflessione sul tema del festival e quindi sui confini sempre più sfumati e problematici tra il cinema documentario e quello di finzione”.

“I morti di Alos” di Daniele Atzeni, (Italia 2011).

Sinossi: Antonio Gairo è l’unico sopravvissuto a una terribile sciagura che nel 1964 colpì Alos, un paese del centro Sardegna ora divenuto un tetro villaggio fantasma. Ritrovata all’improvviso la memoria perduta da tempo, l’uomo racconta la vita del paese prima del fatidico avvenimento e ricostruisce con incredibile lucidità le circostanze che condussero alla tragedia.
Ibrido fra finzione e documentario, cinema e letteratura, il film narra, attraverso un ampio uso di filmati di repertorio, il fatale passo verso la “modernità” compiuto da una piccola comunità di pastori degli anni ‘50, mescolando la classica iconografia della Sardegna arcaica con le atmosfere e le suggestioni tipiche del genere gotico.

MIGLIOR TRAILER (Giuria composta da Riccardo Migliavacca, Sara Tirelli e Michele Poletto)
“Ci vuole un fisico” di Alessandro Tamburini – Italia 2013

SEZIONE VIDEOCLIP (Giuria composta da Riccardo Migliavacca, Sara Tirelli e Michele Poletto)
CERVO D’ORO MIGLIOR VIDEOCLIP INTITOLATO A MICHEL GONDRY:
videoclip della canzone “Solitaire” della band Tapir Gets Angry, realizzato da Giulio Venier e Marco Londero (Gemona).

PREMIO SPECIALE DELLA GIURIA
videoclip della canzone “Let Go”, del gruppo Agata & Me, realizzato da Irene Dose.

PREMIO DEL PUBBLICO
“Oro verde”, di Pierluigi Ferrandini, con Rebecca Metcalf e Marco Lecciso (Italia 2012)

PREMI SPECIALE DEL LIMITE E DEL CONFINE
Cortometraggi: “A casa”, di Antonio Costa, con Milena Vukotic e Leonardo Castellani (Italia 2013) in ex aequo con “Beep” di Antonello Murgia, con Lucia Nicolai (Italia 2012);
Documentari: “In cerca di un amico”, di Karma Gava & Alvise Morato (Italia/Giappone, 2012)

PREMI DELLA GIURIA (SEZIONE CORTOMETRAGGI E DOCUMENTARI)

Premio speciale della giuria:
cortometraggio PAPER MEMORIES, di Theo Putzu (Italia 2010)

Miglior fotografia:
cortometraggio LUMINARIS, di Juan Pablo Zaramella (Argentina 2011; autore della fotografia Sergio Piñero), ex-aequo con il cortometraggio OF YOUR WOUNDS, di Nicola Piovesan (Italia/Svezia/Estonia 2012; autori della fotografia Luca Cottinelli e Nicola Piovesan)

Miglior regia:
documentario LAMPEDUSA-PARIGI: DIARIO DI VIAGGIO, di Emiliano Pappacena (Italia 2012)

Miglior sceneggiatura:
cortometraggio ABBIAMO TUTTA LA NOTTE, di Adriano Giotti (italia 2012)

Miglior attrice:
LORENZA INDOVINA per “Dreaming Apecar”, cortometraggio di Dario Samuele Leone (Italia 2013)

Miglior attore:
IONUT COSTANTIN per “Margerita”, cortometraggio di Alessandro Grande (Italia 2011)